Le fragranze e i profumi: facciamo chiarezza per una scelta consapevole.

La formula essenziale per un profumo è: alcol etilico, acqua, fragranze, antiossidanti, filtri UV, coloranti e fissatori.

Le fragranze e i profumi: facciamo chiarezza per una scelta consapevole.

La dicitura profumo o fragranza in etichetta indica una miscela di essenza sintetica o di oli essenziali.

Ma ti sei mai chiesto come la pelle influenza la percezione del profumo finale?

Dietro la magia di un profumo si cela un mondo complesso, in cui la pelle gioca un ruolo fondamentale. Non solo l’olfatto, ma anche il tipo di pelle influenza la percezione olfattiva e la persistenza della fragranza.

Il pH e l’acidità cutanea

Ogni pelle ha un odore originario, determinato dal pH, che varia da persona a persona. Una pelle secca ha un pH più basso, riducendo la durata del profumo. Al contrario, una pelle grassa, con un pH più alto, trattiene meglio le molecole odorose. Le variazioni ormonali, come quelle legate alla menopausa, possono alterare il pH e la persistenza del profumo.

L’importanza dei lipidi

Anche la quantità di lipidi sulla pelle influenza la diffusione e la durata del profumo. Le pelli grasse tendono a trattenere maggiormente le fragranze, mentre quelle secche le disperdono più velocemente. Per questo motivo, i profumi fioriti sono sconsigliati per le pelli grasse, in quanto il loro odore dolce può scontrarsi con l’odore amarognolo del sebo.

Traspirazione e sudore

La traspirazione e il sudore influenzano l’evaporazione del profumo e ne modificano la percezione. In estate, durante l’attività fisica o in menopausa, è consigliabile utilizzare acque profumate, che sono più leggere e delicate.

Consigli per pelli sensibili

Per le pelli sensibili, affette da dermatite atopica, psoriasi o eczemi, così come nel paziente oncologico, è sconsigliato vaporizzare il profumo direttamente sulla pelle. In caso di allergie, è importante leggere attentamente l’etichetta e verificare la presenza di allergeni.

Le diverse tipologie di profumo

La concentrazione di essenza determina la persistenza del profumo e la sua classificazione.

  • Parfum: la tipologia più costosa e concentrata, dura fino a 6 ore.
  • Eau de Parfum: dura circa 4 ore e contiene dal 10% al 20% di essenza.
  • Eau de Toilette: dura circa 2 ore e contiene dal 6% all’8% di essenza.
  • Eau de Cologne: svanisce nel giro di un’ora e contiene il 3% di essenza.
  • Eau Fraiche: una fragranza fresca e leggera, con meno del 3% di essenza.
  • Acqua profumata: un idrolato con essenze disperse, ideale per chi desidera una profumazione delicata.

Scegliere il profumo perfetto

Nelle nostre farmacie trovi esperte pronte a consigliarti il profumo più adatto alla tua pelle e alle tue preferenze. Vieni a scoprire la magia del profumo e lasciati guidare nella scelta della fragranza che ti accompagnerà per tutta la giornata oppure per un regalo speciale.