SOS freddo e screpolature

A chi non è mai capitato di sentire la brutta sensazione della pelle secca, poco elastica e spenta? Sicuramente il clima rigido e le basse temperature di questo periodo non aiutano. Le mani sono probabilmente la parte del corpo che più ne risente.
Come prevenire fastidiose screpolature?
I nostri esperti ve lo raccontano qui di seguito.

SOS Freddo e screpolature: i consigli di Farmacie Benessere

Le screpolature

Partiamo dal principio: cosa sono le screpolature della pelle?
Condizione per cui l’epidermide appare disidratata, poco elastica e particolarmente fragile, la screpolatura colpisce la pelle principalmente nei mesi freddi, soprattutto su mani, braccia e polpacci, ma può interessare qualsiasi parte del corpo.
Solitamente si tratta di una condizione temporanea che spesso si intensifica dopo un bagno o una doccia caldi, e che porta la porzione di pelle interessata ad essere rugosa, arrossata ed irritata, con spesso pruriti ed esfoliazioni.
Quando queste condizioni non sono temporanee ma costanti nel tempo, possono trattarsi di problemi più seri, come le cosiddette ittiosi, ma non ne approfondiremo la natura in questo articolo.

Perché si verificano?

Oltre al fatto che l’esposizione al freddo favorisce la formazione di arrossamenti e screpolature, i segni ed i sintomi della pelle secca dipendono da fattori legati all’età, allo stato di salute psicofisica, al tempo trascorso all’aperto, ai saponi utilizzati ed agli indumenti con cui si trova a contatto.

Consigli per prevenirle e curarle

Premettiamo che, se ragadi e screpolature si verificano molto spesso, occorrerebbe rivolgersi ad uno specialista.
In tutti gli altri casi si possono prevenire, ed elenchiamo qui di seguito, quattro consigli di prevenzione.

La scelta dei saponi

È importante, soprattutto per tutti coloro che hanno la pelle particolarmente sensibile, evitare l’uso di saponi o altri prodotti troppo aggressivi, ad esempio contenenti sostanze irritanti come profumi artificiali. Prediligere prodotti delicati e/o per pelli sensibili, è sicuramente una scelta saggia.

La doccia

Sconsigliamo di fare bagni o docce troppo caldi e per un tempo prolungato.

L’asciugatura

Terminata l’igiene personale è, inoltre, bene asciugare la pelle tamponandola, senza strofinarla.

La scelta dei tessuti

I capi d’abbigliamento in fibre naturali, come il cotone o la seta, possono prevenire la formazione di arrossamenti ed irritazioni.

Consigliamo di applicare sempre, dopo il bagno o la doccia, una crema o un olio idratante, ma se ciò non bastasse, si possono utilizzare prodotti specifici, spesso a base di acido lattico.
In caso di un principio di prurito, arrossamento o irritazione, applicare un impacco freddo sulla zona interessata può alleviarne il fastidio.
Se volete, però, trovare il prodotto che fa per voi, non esitate a contattarci o a venirci a trovare in farmacia: i nostri esperti sapranno consigliarvi al meglio!