La pelle dell’anziano

Per convenzione, si definiscono anziani tutti gli individui sopra i 65 anni di età.

La pelle dell’anziano
Questa soglia è, però, solamente indicativa siccome il processo di invecchiamento, non solo è decisamente individuale, ma dipende da innumerevoli variabili come l’ambiente, lo stile di vita e i fattori genetici ed ereditari. Ciò che conta, dunque, non è tanto l’età anagrafica quanto l’età biologica: la reale condizione fisica dell’individuo.

Uno degli aspetti sicuramente più visibili dell’invecchiamento è la pelle che cambia.
In questo articolo, gli esperti di Farmacie Benessere ne analizzeranno le caratteristiche, le principali cause di invecchiamento e alcune buone pratiche di prevenzione.

Caratteristiche della pelle degli anziani

  • Assottigliamento: La pelle diventa più sottile e fragile a causa della riduzione del collagene e dell’elastina, proteine che conferiscono alla pelle forza ed elasticità.
  • Secchezza: la produzione di sebo si riduce progressivamente, con l’avanzare dell’età e, per questo motivo, la pelle tende ad essere meno idratata.
  • Rughe e solchi: la perdita di elasticità e la ridotta capacità di rigenerarsi provoca rughe e solchi più marcati.
  • Macchie senili: le macchie senili, chiamate anche lentigo senili, sono aree scure della pelle che compaiono più frequentemente sulle mani, sul viso e sul décolleté.
  • Rallentamento della guarigione: le ferite e le lesioni guariscono più lentamente negli anziani a causa della ridotta capacità di rigenerazione della pelle.

Cause dell’invecchiamento cutaneo

Il processo di invecchiamento è un fenomeno naturale e inevitabile che determina il deterioramento delle cellule e dei tessuti, inclusa la pelle.
Esistono, tuttavia, i cosiddetti “fattori estrinseci” che possono accelerare il processo di invecchiamento cutaneo quali: l’esposizione al sole, il fumo, lo stress e una dieta non equilibrata.

Cinque consigli per prevenire l’invecchiamento cutaneo

  • 1. Utilizzo di cosmetici
    È importante scegliere creme idratanti specifiche per il proprio tipo di pelle, contenenti ingredienti come acido ialuronico, glicerolo e ceramidi. Inoltre, le creme antirughe contenenti retinolo e vitamina C possono ridurre le rughe e migliorare l’elasticità della pelle. È fondamentale, poi, utilizzare una crema solare con un fattore di protezione (SPF) di almeno 30 per proteggere la pelle dai danni del sole.
  • 2. Igiene
    La pelle va detersa a fondo, utilizzando saponi non aggressivi e acqua tiepida. Al momento dell’asciugatura, si raccomanda di non fregare con decisione ma tamponare delicatamente, utilizzando un asciugamano morbido e di un tessuto naturale come il cotone.
  • 3. Idratazione
    Una pelle sana e luminosa è una pelle idratata: bevi sempre molta acqua e segui una dieta bilanciata, ricca di frutta e verdura.
  • 4. Evitare il fumo
    Il tabacco, tra gli innumerevoli effetti negativi sulla nostra salute, ha anche quello di accelerare il processo di invecchiamento della nostra pelle, riducendone drasticamente l’elasticità e la luminosità.
  • 5. Gestire lo stress
    In generale, evitare di vivere una condizione di stress cronico ci aiuta a prevenire malattie importanti. Nello specifico

Prendendosi cura della propria pelle con una corretta igiene, idratazione e protezione solare, è possibile prevenire l’invecchiamento cutaneo e mantenere la pelle sana e giovane più a lungo.
In caso di patologie della pelle, è importante, però, consultare un dermatologo o il proprio medico e farmacista di fiducia per ottenere una diagnosi e un trattamento adeguati.
Vieni a trovarci nelle nostre sedi di Monteu Roero, Vezza d’Alba e Canale!