Occhio secco? Torna a vederci chiaro

Bruciore, lacrimazione eccessiva, sensibilità alla luce e sensazione di sabbia negli occhi.

Occhio secco: sintomi, cause e prevenzione
Questi sintomi vi suonano familiari? Potreste soffrire di secchezza oculare, un disturbo molto comune che porta ad una visione annebbiata e, di conseguenza, ad un aumento di difficoltà nella vita quotidiana.

Ma quali sono i principali fattori di rischio?

  • Lavoro al computer: vi è mai capitato di passare molte ore davanti ad un monitor, che fosse un pc, un tablet o uno smartphone e di avere poi una forte sensazione di secchezza oculare? Questo fenomeno è dato dall’esposizione prolungata ad un’unica fonte visiva, che riduce la frequenza del battito delle palpebre, causando l’evaporazione del film lacrimale e la conseguente secchezza oculare.
  • Lenti a contatto: se non utilizzate correttamente, le lenti a contatto possono alterare la distribuzione del film lacrimale e, quindi, contribuire al manifestarsi del fenomeno dell’occhio secco.
  • Cambiamenti ormonali: la produzione delle lacrime è influenzata molto dagli sbalzi ormonali; per questo motivo, spesso le donne in menopausa sono soggette a secchezza oculare.
  • Età: l’avanzamento dell’età è inversamente proporzionale alla produzione di lacrime.
  • Fattori esterni: ambienti chiusi riscaldati o con l’aria condizionata, lavori all’aperto, sport in condizioni climatiche avverse, allergie e l’assunzione di determinati farmaci, possono aumentare il rischio di secchezza oculare.

Come contrastare la secchezza oculare e ritrovare una vista limpida?

Chiedi consiglio ai nostri esperti: vieni a trovarci in Farmacia!
Sapremo consigliarti i prodotti specifici per le tue esigenze, come ad esempio, le lacrime artificiali che possono donare sollievo immediato e duraturo, lubrificando la superficie oculare e proteggendola da ulteriori irritazioni.

Quando possibile, proteggi i tuoi occhi, in tutti i modi possibili: usa occhiali con filtro anti-luce blu quando lavori al computer o utilizzi dispositivi elettronici, e indossa occhiali da sole quando sei all’aperto per proteggerli dai raggi UV; fai una pausa di 15 minuti ogni 2 ore e chiudi gli occhi spesso per alcuni secondi per permettere al film lacrimale di ridistribuirsi uniformemente.

Non sottovalutare un’alimentazione sana ed equilibrata, con cibi ricchi di omega 3, come salmone, sardine, noci e bevi sempre molta acqua.
Ultimo consiglio, ma non meno importante, non sottovalutare mai la secchezza oculare, se non trattata adeguatamente può causare danni anche gravi.